Food and Wine · Listening comprehension · Reading · Travel · Vocabulary

L’olio degli dèi nella Valle dei Templi

valle dei templi

Monumentali e vetusti, li chiamano “patriarchi della Valle dei Templi” per la loro sobria imponenza. Sono enormi ulivi saraceni, il più vecchio dei quali ha più di 700 anni.

Antichi quasi quanto la civiltà millenaria di cui sono stati muti testimoni, dai frutti di questi alberi secolari si estrae un nettare prezioso, un olio extravergine di straordinaria qualità.

La raccolta e la produzione, a cura dell’Ente parco archeologico e paesaggistico Valle dei Templi, seguono metodi tradizionali. Le olive, ancora verdi perché l’olio conservi un buon sapore fruttato, vengono raccolte a mano, in modo da non danneggiarle, e trasportate nella stessa giornata al frantoio dove sono spremute a freddo con macine di pietra.

 

olio di oliva

 

A quest’olio pregiato è stato dato un nome particolare, Diodòros. Il nome non è solo un riferimento a quella cultura greca che, in questa parte di Sicilia, ha lasciato tracce indelebili. È anche un modo per ricordare che la coltivazione dell’ulivo qui riveste una grande importanza fin dalla tarda antichità, tanto che lo storico greco Diodoro Siculo, nel I secolo a.C., descriveva Akragas (questo l’antico nome di Agrigento) come un territorio ricco di ulivi dai quali si ricavava un raccolto abbondante, venduto in parte anche a Cartagine.

Qui ad Agrigento, in un angolo di Magna Grecia, i siciliani paiono aver voluto suggellare il legame con il loro glorioso passato proprio attraverso l’olio, che sembra spremuto apposta per gli dèi.

 

Vocabolario:

  • sobrio: elegante;
  • l’imponenza: solennità, grandiosità;
  • muto: di cose che rimangono silenziose;
  • il testimone: cosa, oggetto, manifestazione, aspetto che rappresenta un indizio o una prova, una dimostrazione o una documentazione palese;
  • estrarre: cavare, tirare fuori, con semplice atto meccanico o mediante vari procedimenti;
  • la raccolta: l’operazione e l’attività di raccogliere i frutti della terra;
  • danneggiare: nuocere a persona o cosa recando danno;
  • il frantoio: il luogo, cioè il locale, l’edificio, lo stabilimento dove si compie la frantumazione;
  • spremere: premere con forza qualcosa, a mano o con apposito strumento, per farne uscire il liquido contenuto;
  • la macina di pietra: il cilindro di pietra (un tempo detto anche mola) che in ha la funzione di stritolare e macinare ruotando;
  • la traccia: segno visibile, o, anche, non materiale, che rimane come documento, testimonianza, eco o ricordo di un fatto, di una situazione, di una condizione;
  • indelebile: che non si cancella, che non si può cancellare;
  • la coltivazione: l’attività del coltivare un terreno, o determinate piante, comprendente varie operazioni che vanno dalla preparazione del terreno alla raccolta del prodotto;
  • ricavare: cavare fuori, ottenere, trarre o estrarre, di solito attraverso una elaborazione o trasformazione più o meno profonda;
  • abbondante: che è in gran quantità;
  • suggellare: confermare definitivamente, convalidare;
  • apposta: con intenzione, con deliberata volontà, di proposito.

 

sfida tra poseidone e atena

 

La storia dell’olio e dell’ulivo nella mitologia greca

Secondo il mito legato alla nascita della città di Atene, Poseidone e Atena si sfidarono per decidere a chi dovesse essere consacrata la più grande città dell’Attica. La gara consisteva nell’offrire un dono ai suoi abitanti. Il dio che avrebbe fatto il regalo più bello e utile avrebbe dato il suo nome alla città.

Poseidone piantò il tridente nella terra e da questa sgorgò l’acqua, un bene utilissimo. Che delusione, però quando i cittadini si accorsero, assaggiandola, che era salata!

Quando venne il suo turno, Atena piantò il giavellotto nella terra e crebbe un ulivo. L’ulivo fu considerato preziosissimo, perché dava legname, cibo e quel nettare prezioso che era l’olio.

Atena vinse così la sfida e la città prese il suo nome.

 Vocabolario:

  • sfidarsi: gli avversari si provocano a vicenda a battersi in uno scontro armato o in una prova d’intelligenza;
  • consacrare: rendere sacro destinando al culto della divinità, di santi, di eroi e simili;
  • il dono: il regalo;
  • utile: che può servire a qualche funzione;
  • piantare: far penetrare;
  • il tridente: forcone a tre denti o rebbi, usato nell’antichità principalmente per la pesca e anche per la caccia e per i lavori agricoli;
  • sgorgare: di liquidi, uscire fuori con impeto;
  • la delusione: stato d’animo provocato dalla constatazione che le aspettative non hanno riscontro nella realtà;
  • il giavellotto: arma da getto costituita da un’asta che ha in cima una punta di metallo aguzza;
  • crescere: diventare più grande, per naturale e progressivo sviluppo;
  • il legname: legno, o più spesso (con valore collettivo) insieme di legni che, interi, segati o spaccati, s’adoperano come materia prima per costruzione e per lavoro;
  • la sfida: lo sfidare a battaglia, a duello, a una gara o a qualsiasi altra competizione.

© Need 1-to-1 Online Lessons? Contact me on Italian Online Tutor website!

© More FREE video lessons? Join Italian Online Tutor YouTube channel!

© Are you in FaceBook? Here’s Italian Online Tutor FB group!

© Do you tweet? Visit Italian Online Tutor in Twitter!

 © Questions? Write on Serena Italian BLOG!

Annunci

Una risposta a "L’olio degli dèi nella Valle dei Templi"

  1. La storia mitologica è stupenda, la mitologia greca in generale è molto affascinante. L’olio che viene prodotto in Sicilia è ottimo, sono molte le piccole ditte che producono l’olio rispettando le antiche tradizioni. La zona di Agrigento è conosciuta per i vasti uliveti presenti nelle campagne.

    Complimenti all’ente archeologico e paesaggistico Valle dei Templi di Agrigento, uno dei centri meglio curati e “sfruttati” della Sicilia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...